P. Carlos Bazzara dal Niger: poesia e missione

Se la missione non è poesia non è la missione del Regno.

La poesia è sovversiva come un grano di senapa.

Come una donna mescola il lievito con la farina, così la poesia
può trasformare una realtà oppressiva in utopia appassionata.

La poesia è rivoluzionaria come un profeta che racconta l’ingiustizia.

La poesia è il linguaggio dei misteri senza parole
e la missione è il grido dei senza voce.

La poesia è il linguaggio universale dell’amore,
come la missione è il linguaggio dell’Amore universale di Dio.

La poesia è parola pericolosa come un uomo che cammina sul mare,
e rischiosa come vendere tutto per comprare una sola perla.

È parola contemplativa che feconda il dialogo…
è la creatività del povero che cerca liberazione.

La poesia e la missione svegliano gli innamorati
e ci chiamano alla Pasqua !

P. Carlos Bazzara
Niger, aprile 2011


Leggi le altre lettere che ci sono arrivate dall'Africa

SMA, via Borghero 4 - 16148 Genova - info(at)missioni-africane.it - Web Design & CMS RossiWebDesign/Siti Web Genova