Carestie e migranti in fuga

Vi segnalo qualche contributo che ho trovato particolarmente interessante su questo paese nel quale ora vivo.

Anzitutto questo articolo di Jean-Pierre Olivier de Sardan, apparso su Le Monde Diplomatique: Au Niger, le cycle des crises alimentaires

L’autore fa un’analisi delle cause che provocano regolarmente in Niger carestie e crisi alimentari: un sistema agricolo cronicamente incapace di nutrire la sua popolazione, politiche sanitarie in attesa di riforma radicale, dipendenza strutturale dagli aiuti esterni.

Sulla questione degli immigrati concentrati nel posto di frontiera Niger-Libia di Dirkou, ecco il rapporto stilato dall’Ocha (Agenzia dell’Onu di coordinamento degli aiuti umanitari in situazioni di emergenza), a seguito della missione condotta dal 15 al 21 aprile di quest’anno.

Scarica il rapporto:

Un altro interessante rapporto, redatto da Ocha e Oim (Organizzazione Internazionale delle Migrazioni), si concentra sulla fuga di migliaia di africani sub-sahariani da due paesi che attraversano gravi conflitti interni: la Libia e la Costa d’Avorio. Porta la data del 12 maggio 2011. Vengono offerte delle statistiche affidabili, vengono ricostruite le rotte, e si fa una denuncia lucida e coraggiosa dell'emergenza umanitaria che riguarda un centinaio di migliaia di disperati, di cui nessuno a livello internazionale si sta interessando.

Scarica il rapporto:

niger crisis

SMA, via Borghero 4 - 16148 Genova - info(at)missioni-africane.it - Web Design & CMS RossiWebDesign/Siti Web Genova