Prova newsletter

11-07-29 marie

La follia di Grace


Era arrivata da qualche giorno sulle strade di Niamey. E sotto la pioggia non trovava alcun riparo che non fosse un muro di cinta e una porta d’ingresso chiusa. Grace si è allontanata dal campo dei rifugiati della Costa d’Avorio creato a Lomé in Togo. Sono oltre settemila coloro che hanno cercato scampo dalle violenze e dalle rappresaglie nel Paese. Grace racconta di aver subito abusi durante il viaggio e le sue parole sembrano arrivare da lontano.
Leggi l'ultima storia nel blog di p. Mauro


basso

P. Eugenio Basso: “Momenti di
tristezza, ma anche di gioia e di festa”


Sotto la protezione dei SS. Gioacchino ed Anna, il 26 luglio, dopo dieci anni, sono ritornato in Costa d’Avorio. Arrivato ad Abidjan, sono stato accompagnato al convento dei Cappuccini di Anyama, dove i nostri studenti di Teologia, dopo la pausa forzata a causa della guerra, si sono accampati per terminare l’anno scolastico. Ma in questi giorni non sono mancati momenti di festa per addolcire la tristezza del luogo dove abito.
Leggi la lettera di p. Eugenio


maccalli pl 3

P. Gigi Maccalli: “In Niger è scoppiata la speranza”


Il Niger ha iniziato un nuovo corso politico. Il 6 aprile scorso la transizione militare, apertasi con il colpo di stato del 18 febbraio 2010, si è tranquillamente conclusa con l’istallazione del nuovo presidente Mahamadou Youssoufou. Ogni nuovo inizio è speranza di vita nuova. La speranza è la virtù africana per eccellenza. Di questi tempi in Niger c’è via vai di persone, cariche di speranza e/o disperate, che attraversano questo incrocio col futuro così a lungo agognato e troppo spesso tradito.
Continua a leggere la lettera

SMA, via Borghero 4 - 16148 Genova - info(at)missioni-africane.it - Web Design & CMS RossiWebDesign/Siti Web Genova