P. Eugenio Basso: "Le poste avoriane funzionano, vuole dire che la ripresa c’è!

p  basso et les 21 seminaristes 450I lavori di ripristino del Seminario continuano a pieno ritmo: un gruppo di giovani ha «tagliato» l’erba che era cresciuta in modo esagerato; uno scultore ha riparato in maniera perfetta il tabernacolo che era stato deturpato; i falegnami, gli imbianchini e i muratori sono all’opera per rendere accogliente il seminario, il quale accoglierà, il 19 settembre prossimo, una ventina di Teologi (i Filosofi invece andranno tutti a frequentare a Lomé, Togo).

Il costo del materiale è salito parecchio rispetto ai mesi passati, ma con l’aiuto di tanti benefattori speriamo di riuscire nell’impresa. Ringrazio di cuore coloro che hanno già manifestato la loro generosità e li affido al Dio «Misericordioso». ( Siamo in comunione con i Musulmani che tra pochi giorni finiranno il RAMADAN!).

Chiedo al Signore Gesù di scoprire ogni giorno la Sua presenza viva e operante in terra ivoriana, apportando il mio piccolo contributo alla riconciliazione e alla pace.

La situazione del Paese sta migliorando velocemente per quel che riguarda la serietà sul lavoro: una settimana fa tutti i ministri hanno giurato sul loro onore, davanti alla nazione, di essere onesti e laboriosi!

I buchi nelle strade della città stanno scomparendo lasciando il posto all’asfalto rifatto di nuovo! Abbiamo notato un camion pulire le strade «con acqua e sapone»: cose mai viste

Tutte le costruzione abusive o posticce sulle strada sono state divelte o spazzate vie: la strada asfaltata è larga e spaziosa. Nessuna macchina più posteggia sulla corsia riservata alle auto. I «piccoli mestieri di Abidjan» si spostano altrove.

Il Presidente della Repubblica si è sottoposto ad alcuni esami di routine ed è stato pubblicato che «la sua salute va bene» .

Da fonte sicura abbiamo saputo che ci sono i soldi per iniziare , in settembre, la costruzione del terzo ponte sulla laguna ad Abidjan , il ponte sulla laguna a Jacqueville. E’ pure previsto di terminare l’Autostrada che deve arrivare a Yamoussoukro.

Le chiese sono strapiene di gente che va a pregare e a cercare conforto e perdono delle proprie colpe nel sacramento della riconciliazione: sabato scorso ho confessato parecchio in un gruppo del Chemin neuf (Rinnovamento carismatico cattolico). Ogni sabato vado nella parrocchia di Anyama a confessare…

Al mattino alle ore 5 una campanella ti chiama alla preghiera e un po’ prima i musulmani ti richiamano al «primato di Dio»: tra pochi giorni terminano il loro mese Ramadan…
So che da voi ha fatto fa molto caldo; qui invece si sta di un bene che non potete immaginare. Ad Ebimpé alla sera c’è una brezza da invidiare; c’è calma e pace, anche perché non lontano da noi hanno insediato il campo ONUCI e quindi possiamo sperare nella sicurezza.

A giorni contatteremo il responsabile della Lega diritti dell’uomo, per avere un numero verde per le chiamate d’urgenza!

31 agosto a Abobo, periferia di Abidjan, presso la comunità delle Suore dei Poveri di Bergamo c’é stata la prima professione religiosa di una ragazza Senoufo, VALENTINA Soro, di famiglia musulmana ed orfana di madre.

Valentina da piccola, di nascosto, andava al catechismo, e poco alla volta si è convertita a Gesù. Al papà, musulmano,ha espresso il desiderio di essere battezzata ed egli non si è opposto. In seguito, quando Valentina ha manifestato la volontà di entrare in convento, il padre, dapprima sorpreso, ha accettato volentieri.

Il padre Soro ha accompagnato la figlia in chiesa ed ha partecipato alla sua prima professione religiosa. Era vestito da senoufo e da musulmano ed ha ricevuto ripetutamente i ringraziamenti delle responsabili della comunità ed anche della figlia, che teneramente l’ha ringraziato gli ha detto grazie e tutti l’abbiamo più volte applaudito e salutato! Era felice di vedere la propria figlia entrare in una comunità di credenti , diversa dalla sua musulmana!

A questa concelebrazione eravamo 10 sacerdoti, due europei e otto africani. Io ho ringraziato il Signore per i miei 42 anni di vita sacerdotale e missionaria, (sono stato ordinato sacerdote nella mia parrocchia di Frabosa Soprana CN nel pomeriggio della domenica 31 agosto 1969 per la mani di mons. Francesco Brustia).

Union de prière

p. Eugenio

PS 20 giorni fa è arrivato, via posta normale,l’ultimo numero di NOTIZIE SMA; Le poste ivoriane funzionano, vuole dire che la ripresa c’è!

Casa di Formazione SMA di Ebimpé
B.P. 702 ANYAMA – Costa d’Avorio
tel. 00225.2355950

Leggi altre lettere che ci sono arrivate dall'Africa

SMA, via Borghero 4 - 16148 Genova - info(at)missioni-africane.it - Web Design & CMS RossiWebDesign/Siti Web Genova