Tasselli di vita e di fede dall'Angola

Condividiamo coi nostri lettori queste belle testimonianze raccolte da padre Giuseppe Brusegan che opera in Angola. Sono stralci di Vita che mettono in luce la grande forza della fede e il coraggio di tante persone semplici che, pur nella povertà, riescono a superare ostacoli, incomprensioni e ingiustizie.




p  giuseppe brusegan con un simpatico gruppo di bambini della scuola materna

P. Giuseppe Brusegan con un simpatico gruppo di bambini della scuola materna


1- Clementino. E’ papà di sei figli.
Lavora in una grande fabbrica ed è ministro straordinario dell’Eucaristia.
Sua moglie, Gianna, è morta 5 mesi fa ed ha saputo reagire con tanta fede.
Clementino dopo il lavoro va a trovare gli ammalati e gli anziani del suo quartiere. Si ferma nella casa di ciascuno, prende il tempo per ascoltare, incoraggiare, consigliare.
Se ci sono persone bisognose di aiuti materiali ne parla alla Caritas, se è utile la presenza del sacerdote, informa il padre missionario che si occupa di quella zona.
Ogni domenica porta la comunione agli ammalati del suo quartiere. Quando l’ho visto l’ultima volta, due mesi fa, portava la comunione a venticinque persone ammalate o anziane.
E cammina sempre a piedi… e le strade non sono asfaltate, piene di buche, strette e con molto traffico e tanto fangose quando cade un po’ di pioggia
Quattro mesi fa, una sera è stato aggredito da alcuni giovani che pretendevano soldi e il suo cellulare. L’hanno bastonato ben bene e lasciato ferito solo sul ciglio della strada, ma questo triste episodio non l’ha scoraggiato…
Mi diceva: “Padre, fare il lavoro per Dio e di Dio non è facile… spesso non si è capiti… Sono contento di lavorare per e con Gesù. Offro tutto a Lui.”

2- Marco. E’ il vicepresidente della parrocchia del Buon pastore di Kikolo.
Grazie a Dio, ha formato una bella e buona famiglia cristiana e il suo grande sogno è quello di formare famiglie cristiane nella parrocchia.
E questo sogno è così forte in lui e in sua moglie che ogni sabato mattina alle ore otto Marco è in parrocchia per incontrare le coppie o le famiglie che desiderano compiere il passo verso un matrimonio cristiano.
Organizza i corsi, cerca gli animatori di questi corsi, tutti centrati sulla famiglia e l’educazione dei figli.
Da notare che Marco va a trovare nelle loro case gli sposi, i giovani che pensano di sposarsi, per invitarli personalmente a partecipare agli incontri di formazione al matrimonio cristiano.
Parla con loro della bellezza e del significato di questo sacramento, ascolta i loro dubbi e le loro difficoltà.
La vigilia di un matrimonio, invita gli sposi in chiesa per spiegare come si svolgerà la liturgia e invita a fare le prove perché tutto proceda bene”… Prepara ed anima con altre coppie cristiane una piccola festa per loro. E poi continua a seguire queste coppie perché siano fedeli al loro matrimonio cristiano.
Non sempre è capito, accolto bene, ma egli continua il suo servizio…


p  giuseppe brusegan con alcuni confratelli sma

P. Giuseppe Brusegan con alcuni confratelli SMA


3- Maria: 23 anni. E’ studentessa universitaria in legge.
Frequenta il terzo anno.
Un mattino viene a trovarmi e la sento un po’ sconvolta.
Mi racconta che un professore le ha detto che non passerà l’esame se non si donerà a lui…
La lascio parlare e poi le faccio una domanda: “Hai sentito le altre tue colleghe che frequentano con te lo stesso corso? Che cosa ti dicono di quel professore?
Mi dice che non ci ha pensato… e che vuole sentirle”.
Dopo una settimana ritorna e mi informa che alcune colleghe si trovano nella stessa situazione… e che sono molto amareggiate.
Domando cosa pensate di fare? Mi risponde che non sanno.
Dico: “Perché non parlarne con chi di dovere? Con il rettore dell’Università?”.
Mi guarda stupita, spaventata quasi… e se ne va.
Dopo due settimane ritorna da me. E’ serena e mi racconta che ne ha parlato con le colleghe interessate e che una buona parte ha accettato di andare con lei dal rettore per presentargli il loro problema. Sono state ascoltate e per ora il rettore concede a loro di passare l’esame con un altro docente.
La cosa bella è la reazione positiva e attiva di queste studentesse e l’aver reagito, fatto conoscere un problema serio che esisteva all’interno dell’università.

4- Lucia. Ha 4 figli, il marito è un ubriacone che spende nel bere quanto guadagna.
Per di più Lucia ha in casa con lei la mamma del marito che è inferma.
Lucia, con amore lava e nutre la suocera, come se fosse la sua mamma. Molti le dicono di non farlo…è lavoro di suo marito.
Lei tace e continua a fare con amore quel servizio.
Al mattino si alza presto…si occupa della casa e dei figli, prepara un po’ di colazione… Poi va al lavoro come bidella in una scuola…Prima di andare al lavoro si ferma davanti a una cappella per pregare…
“E’ qui che attingo la forza per andare avanti… mi sento sola… sento il peso della famiglia… Tanti mi dicono di andarmene, di lasciare mio marito, ma penso alla suocera anziana, ai figli. Qui… davanti a Gesù chiedo e trovo la forza di andare avanti con amore…”mi dice.


p  giuseppe brusegan con alcuni ragazzi della parrocchia

P. Giuseppe Brusegan con alcuni ragazzi della parrocchia

5-Jacques. Ha 17 anni, studente. La famiglia è molto povera.
Un giorno trova nell’angolo di una strada un portafoglio con dentro dei quanza, moneta dell’Angola, l’equivalente di duecento dollari.
Va a casa e lo dice alla mamma. Questa gli consiglia di non dire nulla, di tenere quei soldi per pagare la tassa scolastica, comperare i libri della scuola che gli mancano…
Jacques tace… Viene a trovarmi, non è sereno, me ne parla.
Gli chiedo che cosa ti dice il tuo cuore? “Di restituire…”. Mi risponde.
“Fa’ quello che ti dice il cuore, la tua coscienza”, gli dico.
Jacques mi lascia la somma dei duecento dollari perché lo annunci in Chiesa.
La mamma non è contenta, lo prende in giro e così pure gli amici quando vengono a conoscere la cosa…
Jacques tace… e quando mi incontra mi dice: “Sono contento di avere seguito il mio cuore, la voce di Gesù”.

Testimonianze raccolte da p. Giuseppe Brusegan, dall'Angola.


SMA, via Borghero 4 - 16148 Genova - info(at)missioni-africane.it - Web Design & CMS RossiWebDesign/Siti Web Genova