La sfida di annunciare il Vangelo

La sfida di annunciare il Vangelo

ceferino 190x135Carissimi Amici,

Con molta gioia nel cuore vi scrivo per salutarvi e darvi alcune notizie. Vi ho ricordato molto in questo tempo e spero che saprete perdonarmi per questo lungo silenzio. Ringrazio molto quelli che mi hanno scritto e adesso riprendo contatto con voi.


Periferia Kicolo
Sono arrivato in Angola due mesi fa. Sono in una missione urbana che porta il nome "Buon Pastore", insieme ai padri Renzo, Luigino, Mario, Walter e Angelo. Il quartiere si chiama Kicolo e si trova in una regione periferica di Luanda, la capitale d'Angola. Il nostro territorio di missione ha circa 400.000 abitanti. E' veramente una zona vastissima. Le persone vivono in condizione di vita abbastanza difficile e la povertà è molta. I trent’anni di guerra (da cinque anni c’è la pace, grazie a Dio) hanno provocato una gran quantità di rifugiati nella zona periferica della capitale. Moltissime persone non sono più tornate alle loro case.

Comunità di preghiera e di solidarietà
La nostra missione ha 13 comunità. Sono per me una vera testimonianza, visto che i cattolici sono una minoranza e malgrado quello, testimoniano della loro fede con molto coraggio ed entusiasmo. In ogni comunità ci sono le scuole. I missionari qui hanno lavorato molto per portare l'educazione come mezzo di promozione umana, in un paese dove ancora sono molti quelli che non sanno leggere e nemmeno scrivere. Ogni comunità ha anche dei luoghi di preghiera, sono una cinquantina in tutta la missione. I luoghi di preghiera funzionano anche come spazi della solidarietà, dove le persone si prestano aiuto fra loro e cercano di condividere le gioie e anche le difficoltà.

Andare verso i giovani
Gli altri padri della comunità mi hanno chiesto di lavorare con i giovani. Esistono già molti gruppi, che partecipano alla vita della comunità cristiana, ma sono molti di più quelli che non hanno ancora ascoltato la Buona Nuova. La sfida di annunciare il Vangelo a quei giovani è molto grande. La violenza e la delinquenza, la mancanza di lavoro e l’impossibilità di studio fanno parte della loro realtà. Ma, nel cuore d'ogni giovane il Signore ha seminato molti sogni. È su quei sogni che bisogna lavorare per creare un mondo di speranza e di vita, fra tanti segni di morte.

Cari amici, in ogni messaggio vi racconterò come sto vivendo la mia vita in questa terra benedetta dell’Angola. Siamo uniti nella preghiera, in comunione fraterna, chiedendo al Buon Dio di darci vita per condividere con gli altri la passione per il Vangelo.


P. Ceferino Miguel Cainelli
Paròquia Bom Pastor
Kicolo- CX P: 14748 Luanda
tel. 00 244 925458927

SMA, via Borghero 4 - 16148 Genova - info(at)missioni-africane.it - Web Design & CMS RossiWebDesign/Siti Web Genova