Vorrei partire in missione...

marta e famiglia 420x335Carissimi,

chi vi scrive è Marta, e all’interno della grande famiglia SMA mi potrei definire come la “penna”, ormai informatizzata via mail, dei nostri Padri missionari.

Da poco meno di due anni ho trovato un angolino legato alla realtà delle missioni per poter donare un po’ del mio tempo agli altri. Da quando ho cominciato questo mio servizio due cose sono decisamente cambiate: una è la composizione del mio nucleo famigliare, e l’altra gli orari in cui vi scrivo (o in piena notte come ora in attesa di dare a Giulia il latte della notte o al sorgere del sole dopo la poppata delle 5-5.30) per la serie “il mattino ha l’oro in bocca”.

Per chi già mi conosce avrà notato il cambio della foto…eh si! Dal 24 novembre del 2009 la nostra famiglia ha accolto un nuovo membro: Giulia!

E così sono cominciati nuovamente quei riti che le mamme ben conoscono: cambio pannolini di giorno e di notte, ruttini che fanno strillare i bimbi fino a quando non arriva proprio quello liberatorio, conciliazione dei nuovi ritmi, spazi e tempi di Giulia con il vivacissimo Lorenzo di due anni e mezzo. Il tutto condito da un ruolo mai finito nel dimenticatoio, ossia quello di moglie. Infatti sono sposata da 8 anni con Alberto.

Sono infermiera da 12 anni e da un bel po’ lavoro in una casa di riposo femminile di Padova gestita da un ordine religioso di suore. Il fatto di lavorare con gli anziani a qualcuno fa venire la pelle d’oca ….bhè per me loro sono “la mia vita”… sono delle persone sole che spesso non hanno nessuno al mondo perché vedove, magari senza figli o gli stessi vivono fuori città o all’Estero ed io mi ritengo fortunata a poterli donare per 7 ore al giorno un sorriso, una pacchetta sulla spalla e farle sentire un po’ meno sole.

Adesso sono mamma a tempo pieno e mi sto godendo le gioie e l’impegno di crescere due bimbi.
Non vi nascondo che di notte quando Giulia si sveglia per il latte, appena si addormenta la guardo e ringrazio il Capo Lassù per l’amore che ci ha donato attraverso l’arrivo di questa creatura. Poi mi giro e poso il mio sguardo su Lorenzo, che in questo momento si trova nel pieno dei suoi due anni e mezzo, fase dei “NO”, dei capricci, del capire i suoi spazi e i nostri di genitori.

Fase stupenda per tutto ciò che riguardo il suo voler conoscere il mondo, ma allo stesso tempo fase difficile per noi per riuscire ad avere sempre nella voce e nel corpo tutta quella pazienza che questa età ci chiede.

Fino ad oggi ho avuto la “fortuna” di vivere due esperienze in missione, una in Ecuador di un anno appoggiata ad un ordine religioso (Suore Elisabettiane di Padova) ed una in Zambia, nel sud dell’Africa, per tre anni con Alberto con una ONG di Milano di nome Ce.Lim (centro laici per le missioni).

La Marta che vi scrive oggi è la Marta plasmata da queste due fortissime esperienze.
Io, carissimi, sono qui per condividere con voi il vostro desiderio di partire o semplicemente conoscere, in base alla mia modesta esperienza, un po’ del mondo della missione con gli occhi da laica.

Per qualsiasi domanda, sogno, dubbio, incertezza legata al mondo della missione: io ci sono!
Certo non ho la sfera magica per rispondere a tutto ma credetemi: mi impegnerò per esservi di aiuto. Importante è che non sono sola dietro a questa rubrica, ma con me ci sono i Padri del SMA, che con la loro esperienza ci saranno vicini.

Buona giornata a tutti e a presto

Marta

Clicca il menù giallo in alto a destra: puoi leggere alcune lettere che ho già ricevuto, e le risposte che ho cercato di dare.

Se anche tu hai pensato di passare un periodo in missione e vuoi un consiglio, scrivici.
Marta risponderà alla tua lettera.

Casa di animazione SMA - Feriole
Via Vergani, 40
35037 TEOLO PD
Tel 049 9900494
sma(chiocciola)smaferiole.org


SMA, via Borghero 4 - 16148 Genova - info(at)missioni-africane.it - Web Design & CMS RossiWebDesign/Siti Web Genova